Il Mercatino del Settore
italian street photography
Photographers.it
Facebook

News e programmi sulle principali rassegne fotografiche, scopri come pubblicare
 
?>
Forme arcaiche” nel di-segno del tufo a Matera
Autore: Antonello Di Gennaro - Pubblicato il 07/11/19 - Categoria Mostre
Questa news non ha ancora ricevuto feedback.
Questa pagina è stata visitata 2224 volte
Share |
  Dal 08 Novembre 2019 al 30 Novembre 2019 in provincia di Milano a MILANO

Venerdì 8 novembre 2019 alle ore 18.30 all’Anteo Palazzo del Cinema di Milano in piazza XXV Aprile è in programma l’inaugurazione della mostra d’arte “Forme arcaiche nel di-segno del tufo a Matera” con sculture di Franco Di Pede e 25 fotografie in bianco e nero di Antonello Di Gennaro.

La mostra si compone di cinque sezioni: cultura, lavoro, pesi, cibo, argenti.


Per Grazia Chiesa: “Le sculture che danno il titolo all’esposizione sono realizzate nel luminoso tufo locale che caratterizza le costruzioni antiche e moderne della città eletta Capitale Europea della Cultura 2019”.
E’ nel tufo, in questa pietra singolare che si lascia docilmente plasmare sia dalla mano dell’uomo sia dall’azione incessante del tempo, che ha avuto origine e si è sedimentata la storia sociale, civile e culturale della città di Matera.
E’ nel tufo, in questa roccia calcarenitica di color bianco-giallastro quasi pallido, che si trova e ancora oggi batte il cuore dell’intera città. Senza il tufo non ci sarebbero stati i Sassi, non ci sarebbero stati i palazzi nobiliari del cosiddetto “piano”, non ci sarebbero state le innumerevoli chiese rupestri che punteggiano tutto il territorio materano, il romanico-pugliese della Cattedrale né tutta la architettura religiosa sei-settecentesca che ancora oggi impreziosisce la città.
Come artista Franco Di Pede è sempre stato fortemente attratto da questo materiale facilmente modellabile (sino al punto di aver scelto di andare ad abitare in una cava abbandonata); come operatore culturale è sempre stato animato dal desiderio di diffondere la storia della comunità in cui ènato, una storia per certi versi unica al mondo, tutta effigiata in una pietra particolare.
Le fotografie di Antonello Di Gennaro, rigorose e minimaliste, riflettono una geometria di forme, espressione di chiarificazione e misurazione dello spazio attraverso la ricerca dell’ordine e dell’equilibrio materializzata nel netto bianco e nero che genera una sospensione poetica del tutto inaspettata.

La mostra sarà inaugurata venerdì 8 novembre alle ore 18.30 e sarà visitabile, con ingresso libero.

 

 

Eventi Prossimi Giorni Vedi tutti gli Eventi
21 Marzo 2020 a Venezia   (Venezia)
Ritorna negli storici spazi dell'Arsenale di Venezia la mostra dei finalisti del Premio Arte Laguna... [continua]
  Popular Tag  
costume oggetti venautre lol Ostia Antica fashion fiori italia libro venezia contest Gentes fotografia prova puglia emilio zangiacomi pompani Claude Monet e l’america biennale restauro model Kyra verde arancio makenoise pio tarantini natura vision quest pesci